sabato 27 maggio 2017

Doppiovubi Risponde

Caro Doppiovubi,
seguo il tuo blog da molti anni e ti stimo molto, sei divertente e arguto. Sono un agente di commercio nel settore degli anelli per tende da doccia, settore che per altro negli ultimi anni ha subito una notevole contrazione per la concorrenza cinese che ne prpduce a costi bassissimi come bassissima è la qualità purtroppo, ma non mi lamento lamentarsi è sempre sbagliato ci vuole determinazione testa basse e lavorare. A causa del mio lavoro viaggio spesso e di recente alla stazione centrale di Milano ho assistito a una scena che mi ha molto colpito e anche arrabbiato: una camionetta di poliziotti in assetto antisommossa o antiterrorismo, comunque molto molto bardati con giubbotti antiproiettile e tutto quanto era parcheggiata ai bordi della strada vicino a un ingresso laterale, e la squadra di tre poliziotti era così formata: il primo era seduto alla guida stravaccato con un anfibio appoggiato sul cruscotto, occhiali da sole e consultava facebook col tipico gesto del dito dal basso verso l’alto, l’altro era piantato fuori in piedi, incollato al suo smartphone, perso totale nella concentrazione non vedeva niente altro che il telefono concentratissimo, anche lui col classico gesto, il tezro passeggiava avanti e indietro telefonando e ridendo, io ci sono passato a fianco e ho sentito con le mie orecchie un brandello di telefonata e non stava certo parlando con un superiore per controllare gli ingressi e la sicurezza. Purtroppo continuo a vedere scene con simili dove le pattuglie sono formate da un vigile urbano che guida, mentre l’altro consulta what’sapp, o anche polizia appunto. E allora mi son detto che vorrei dirlo alla polizia, poi mi sono accorto che la polizia sono loro!, e allora mi son detto ancora: cosa fa uno quando quelli che dovrebbero far rispettare la legge violano la legge? se vado da un altro poliziotto, lo fa probabilmente anche lui. Devi sapere caro Doppiovubi, che da alcuni mesi anche io scrivo slatuariamente un blog - non bello come il tuo - dove tratto argoenti vari di interesse comune, tipo cucina, sport (formula 1 sopra tutto, sono appassionato del Cavallino, e ciclismo), cronaca e perché no politica. Pensavo di scrivere sul mio blog questa cosa della polizia, l’episodio della camionetta intendo, come forma di denuncia, però mi sono anche chiesto se è legittimo, o magari vado incontro a delle grane. Sapendo che tu sei esperto in materia, oltre essere un blogger di grande fama, ho ritenuto opportuno di scriverti per chiederti un cosnglio prima di fare qualche ca***ta. Vado incontro a dei guai se pubblico lastoria? Grazie un abbraccio
ps : quando sarà pubblicata la tua opera magna? di che cosa trattarà? siamo tutti ansiosi di saperlo!!
Lettera firmata, Busetta di Vigonza 

Caro Lettore,
ti ringrazio per i complimenti, faccio quello che posso. Posso dirti che, al tuo posto, non pubblicherei una sola riga di quello che hai scritto, nemmeno un accenno, in quanto a mio avviso staresti ingiustamente infamando un’Istituzione dello Stato (peraltro metto in dubbio che sia vero quello che racconti, io personalmente ho constatato che le Forze dell’Ordine, in fase di servizio di pattugliamento, non fanno mai un uso personale di smartphone). In ogni caso, se anche fosse vero, sarebbe un caso del tutto isolato, e sappiamo che generalizzare è sempre sbagliato, soprattutto perché stiamo parlando, tra l’altro e anche, di Lavoratori. Piuttosto, sporgi reclamo formale scritto ai Superiori degli agenti che ipoteticamente hanno osservato un comportamento non consono. Saranno loro, eventualmente, a prendere provvedimenti, secondo le norme di Legge.
Se proprio intendi sviluppare il tuo blog, e se proprio vuoi un consiglio dal sottoscritto, approfondisci il motivo per cui ieri i telegiornali hanno riservato circa trenta secondi (non uno ‘Speciale’ di varie ore) alla notizia per cui in Siria la ‘Coalizione’ ha effettuato l’ennesimo bombardamento, dove sono morte cento persone, tra cui molti bambini, che probabilmente non sono terroristi (giusto per rimanere in tema con l’episodio dei poliziotti in assetto anti-terrorismo). Il titolo del post che ti suggerisco di scrivere potrebbe essere: ‘Ma i morti sono tutti uguali?’. 
Buona fortuna per il tuo blog e per la tua attività commerciale.
Quanto all’opus magnum, purtroppo il mio Editore mi ha fatto sottoscrivere una clausola di riservatezza, per alcuni mesi non posso svelare nulla.
Un caro saluto.

W.B.