martedì 23 ottobre 2012

Clicca qui.

Quei simpaticoni di Google, da un po' di tempo a questa parte, hanno escogitato un sistema molto ingegnoso per costringere il navigatore (nel senso di essere umano che va su Internet) a cliccare su un link pubblicitario indesiderato; il trucco è il seguente: non appena il malcapitato digita una stringa di ricerca e dà INVIO, il primo risultato della lista è ovviamente quello più pertinente (es.: "elsa fornero figlia curriculum"), al che il Nostro soggetto sposta il puntatore del mouse per andarci sopra ma all'ultimissima frazione di secondo il link cambia, scala al secondo posto, e al primo posto - proprio dove lo sfortunato navigatore stava cliccando - repentinamente compare un link pubblicitario del tipo crociera o prenotazioni in ristoranti romantici genere groupon e altre bischerate che di solito interessano alle femmine; il comando dal cervello al polpastrello del dito indice ormai l'è bello che partito, e non ci puoi far più niente, ti tocca sorbirti una bella finestrona non voluta magari con video e musichetta scema. Ormai anche il cosiddetto Corriere e compagnia bella stanno esagerando con filmati che schizzano da destra e da sinistra, musiche fantasma che partono da sole, e l'occupazione principale è diventata quella di cercare il "chiudi" più in fretta possibile, ed ecco che nasce l'arte contrapposta di impedirti di reperire il "chiudi", piazzandolo in fondo a destra, non visibile, devi rollare per farlo comparire e intanto sono passati quei due-tre secondi necessari e sufficienti per ficcarti l'informazione nei recessi della mente, che ti piaccia o no la macchina l'hai vista e quando si romperà la tua te ne ricorderai.
Philip K. Dick ne "I simulacri" (1964) aveva previsto un futuro dove una sorta di insetto elettronico ti sarebbe fastidiosamente entrato in casa, o in auto, portando con sé messaggi pubblicitari, e lo scopo era quello di schiacciarlo prima che ti beffasse con il subliminale. Non siamo molto lontani, crede Doppiovubi.
Il tema del disturbo pubblicitario (cfr. anche le telefonate dove Fabio di Telecom Italia, o Clara di Fastweb, ti offrono una promozione, meglio, la offrono "a chi si occupa della telefonia" - chi vuoi che si occupi della telefonia, idiota, sono io - e a Doppiovubi è venuto in mente di dire al telefonista, Sono io che mi occupo della telefonia, le interessa dell'olio? al che Fabio o Clara ti risponderebbero Scusi sono io che l'ho chiamata, Capisco ma lei mi vuole vendere un contratto telefonico e io le vendo l'olio, siamo pari, è interessato al mio olio, è buono, sa? No, mi scusi, io sto lavorando, non mi può prendere in giro, Anch'io stavo lavorando, Fabio, e tu mi hai interrotto, Clic, tu tu tu) è estremamente attuale. 
Come giustamente direbbe MRCDMNC, Morite tutti.

W.B.


venerdì 19 ottobre 2012

Il più grande di tutti.

video

Doppiovubi aveva appena detto che non si sarebbe occupato di politica e del gruppo Monti, quando mercoledì 17 ottobre 2012, alle ore 20:03, al TG5, il ministro dell'economia Vittorio Umberto Grilli ha affermato che il Governo ha diminuito l'IVA portandola dal 21% al 22%. L'argomentazione è sottile e dimostra che in effetti V.U.G. è il più grande di tutti, e merita ampiamente la sua poltrona.
Il prof. Monti, quando l'ha nominato, ci ha visto giusto.
Si ascolti all'uopo la prova filmata, proprio - guarda caso - a 0'21'' (*).
Doppiovubi è rimasto con la bocca aperta e la forchetta a mezz'aria.

D'altra parte, questo post sul gruppo Monti non viola il proposito di Doppiovubi, in quanto Doppiovubi aveva previsto di aggiungere altri due post sui Professori, ma visto che ne aggiunge uno solo, di fatto ha diminuito il numero di post sui nostri incredibili Governanti.

W.B.

(*) Visto che il link a Mediaset sarebbe prima o dopo perento, Doppiovubi ha optato per un video-capturing che - visti gli scarsi mezzi del Nostro - non è di qualità ottimale, ma quanto meno rimarrà per sempre affinché anche i posteri possano apprezzare le qualità di VUG.

venerdì 12 ottobre 2012

A Travaglio quello che è di Travaglio.

Oggi Doppiovubi ha capito una cosa, che finché continuerà a occuparsi di 'politica', non si potrà occupare d'altro, e forse è meglio che Doppiovubi dedichi le sue risorse intellettuali ad argomenti diversi - come filosofia, religione, arte e fisica quantistica - rispetto all'analisi delle opere e omissioni del prof. Mario Monti & Co.
Giusto per non sprecare il tempo che gli rimane.
A Doppiovubi quel che è di Doppiovubi.

W.B.


mercoledì 10 ottobre 2012

Edward Archbold.

Ma perché?

T. T.

L'Italia era più o meno paragonabile a un uomo attaccato con le falangette a cento metri d'altezza, grida Aiuto, ma non c'è nessuno da nessuna parte, e le forze vengono meno, e l'uomo guarda sotto con orrore e ci sono i classici sassolini che cadono nel vuoto e in fondo in fondo piccolo piccolo c'è un corso d'acqua, e le forze vengono meno, e rivoli di sudore scendono copiosi, e l'uomo pensa Se mollo sono spacciato, mi sfracellerò prima sulle rocce e poi mi spappolerò nell'acqua, Sono morto, e le forze vengono meno, senza rimedio.
Ecco, in questa metafora la Tobin Tax, la cui procedura di introduzione è stata approvata e avviata poche ore fa, alla quale i Professori hanno aderito con somma sagacia, equivale a un altro uomo che, sghignazzante, sadicamente calpesta le falangette del primo con il tacco dello stivale, fino all'urlo finale.

W.B.

venerdì 5 ottobre 2012

L'Uno.

Ci sono giorni in cui hai voglia (e bisogno) di ascoltare You have been loved di George Michael, pezzo struggente che parla di una madre a cui muore un figlio.
Ci sono altri giorni, in cui il fato - diciamo - fa passare per caso - diciamo - su una stazione radio Lady writer dei Dire Straits, e la chitarra di Mark Knopfler riesce a farti camminare a qualche centimetro dal suolo (senza esagerare).
Ci sono buoni giorni, ci sono cattivi giorni.
Poi giungerà il giorno in cui ci spegneremo, dove ci sarà la Sintesi degli opposti.
Niente più buio, niente più luce.
Niente più tempesta, niente più mare calmo.
La fine della relatività, l'Uno al di sopra del bene e del male.

W.B.

mercoledì 3 ottobre 2012

Diciannove sfumature di.

La/il ministra/o prof.ssa Paola Severino in Di Benedetto, che nel 2011, con riferimento al 2010, ha dichiarato un imponibile netto di 7.005.649,00 di euro, figlia di un notissimo avvocato di Napoli, ha espresso un duro giudizio sugli avvocati "per ripiego", così sentenziando:
"I giovani che intraprendono questa attività dovrebbero farlo per una scelta voluta e ponderata, non per ripiego o perchè magari hanno dovuto o non sono riusciti a fare altro, ne va della professionalità della categoria".
***
Qualche giorno fa è uscito il bando per il concorso nella Scuola: quasi dodicimila posti per almeno duecentomila - o forse molti molti di più, lo vedremo - candidati.

Gli eccellentissimi membri del Governo in carica, che sono diciotto più il professore Mario Monti, ogni giorno che passa ci ricordano di rappresentare la crème delle eccellenze, la prova provata che se uno è bravo e capace, col sacrificio e il sudore della fronte, come si suol dire, sfonda, in questa società che premia soltanto i migliori.
Uno sprone, un modello e un esempio - seppur con varie sfumature - per tutti noi.

W.B.