mercoledì 3 febbraio 2010

Inaspettatamente.

Si chiese se l'Amore fosse da definire a priori, in base a un contenuto teorico, o a posteriori, in base a un esame di fatto sui comportamenti. Dice, Ti amo, ma poi ti usa come un accessorio da cucina, come strumento per raggiungere il proprio benessere. Forse non ti ama, o forse ti ama perché l'amore è compatibile con l'uso del prossimo - in ipotesi amato - come utensile, e anzi forse questo comportamento - in molti gli dicevano assai diffuso - addirittura caratterizza e definisce l'amore moderno. Si pose poi la più difficile delle domande, Le persone che ci stanno vicino cambiano col tempo - in genere in peggio - oppure sono sempre le stesse e noi prima semplicemente eravamo ciechi, e non ci eravamo accorti di come fossero davvero? E anziché darsi una risposta razionale, provò a interrogare il suo cuore stanco su tutti questi temi, e il suo cuore stanco, inaspettatamente, gli rispose, Ho voglia di smettere di battere, ho solo voglia di spegnermi, lasciami in pace. Almeno tu.

W.B.